Ultimi commenti

Alfieri Fiore su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 23 Febbraio 2021 alle ore 22:40

Zio franco su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 17 Febbraio 2021 alle ore 17:30

Zio franco su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 16 Febbraio 2021 alle ore 12:44

angelodercole su CENTENARIO DELLA NASCITA DEL PROFESSOR FAUSTO BRINDESI
Scritto il 15 Febbraio 2021 alle ore 15:43

angelodercole su CENTENARIO DELLA NASCITA DEL PROFESSOR FAUSTO BRINDESI
Scritto il 15 Febbraio 2021 alle ore 15:43

Half su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 23 Gennaio 2021 alle ore 23:17

Unisciti alla community di TriventinaMente
Intervieni nelle discussioni. Scrivi un commento o suggerisci un articolo per contribuire a far sapere cosa ti piace e cosa invece vorresti cambiare di Trivento.

Registra la tua email per essere sempre aggiornato sulle discussioni della community

Associatamente

Associatamente Sin dalle primi interventi su questo sito è stata evidenziata la carenza in Trivento della dimensione collettiva, che si estrinseca nella mancanza di interesse per la vita associativa e per quella politica.

Proviamo a riflettere.

Articolo letto N. 14495 volte

Pubblicato il 10 Febbraio 2011

Scrivi un commento

Per scrivere un commento è necessario essere loggati!
Se non sei registrato registrati adesso

Login

La tua Email    


La tua password  



Hai dimenticato la password?
 

I commenti all'articolo

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7
N. 73 risultati trovati
franco - 31 Maggio 2011 alle ore 21:56
venerdì 3 giugno alle ore 18.30 presso il centro sociale Colle San Giovanni,si svolgerà un incontro sui quesiti referendari.Interverranno:Simone Cretella-Comitato"Fermiamo il nucleare-Molise" Luciana Colavecchia-Comitato"Acqua pubblica Molise" Alessandra Di Salvatore -Relatore Referendum Legittimo Impedimento.
Domenico - Webmaster - 23 Maggio 2011 alle ore 19:56
Continuo a leggere solo commenti negativi sul sindaco, su probabili consiglieri provinciali e quant'altro...persino in questa sezione, dal nome ASSOCIATAMENTE! Mi sarei aspettato quantomeno critiche riguardanti la situazione delle associazioni culturali triventine. Che sta succedendo a Trivento? Chi ha le redini della proloco? Perchè nessuno su questo forum si fa avanti per cercare di fare qualcosa di buono in questo senso? Io potrei essere il primo, ma purtroppo non vivo più a trivento. Credo che serva qualcuno che stia li quotidianamente. Per noi altri che viviamo fuori, sono convinto che potremmo sicuramente dare il nostro supporto, magari durante l'estate. Possibile che nessuno pensi a tutto il "rumore" alzato intorno alla figura di Eldo di Lazzaro? Che fine hanno fatto i buoni propositi di quella associazione? E le altre? Io non voglio essere polemico...mi piacerebbe solo, se possibile, svegliare qualche ragazzo o ragazza triventini che mi piacerebbe facesse qualcosa di propositivo per rimettere in sesto di queste associazioni. Qualcuno, cosi come ha fatto Lorena giorni fa su questo forum, sarebbe in grado di farsi avanti? Magari anche apportando solo un'idea...esprimendo un parere a riguardo...l'estate è vicina!! Io vivo a Roma (ed è scontato che non voglio fare alcun tipo di confronto!!)...non penserete davvero che tutte le iniziative estive della capitale siano organizzate dal comune?
altro anonimo - 23 Maggio 2011 alle ore 15:14
Per l'Anonimo. Ancora insisti con questi paragoni assurdi. Chi mai nella storia del comune di Trivento è stato capace di fare dieci miliardi di debiti senza comprare nulla? Ti rendi conto di quello che dici? Basta non fare niente per essere migliori.
Anonimo - 23 Maggio 2011 alle ore 12:02
si parla sempre di cambiamento e di giovani però poi si fa l'esatto contrario. Con la nomina degli scrutatori si ripercorre sempre la stessa logica si nomina cugini di assessori,nipoti di assessori cognati e nuore di consiglieri; tutto insomma in famiglia:Andate a leggere la lista degli scrutatori e vedete quello che accade. pechè non estraete a sorte nell'elenco dei nomi disponibili? Avete paura di non accontentare parenti e amici che vi danno quel misero voto? la prossima volta Corallo prendere 1500 voti perchè non siete migliori di lui
maurizio scarano - 23 Maggio 2011 alle ore 10:24
Per l'anonimo del 21 maggio alle 13,06: chi mi conosce sa bene come la penso, quali sono le mie idee, che manifesto con molta franchezza e che su queste sono anche piuttosto intransigente. Quando faccio presente, però, che l'unica via di uscita è una unità di intenti non facile da trovare ma assolutamente necessaria, è perché ne sono profondamente convinto. Vorrei, però, non essere frainteso. Ciò non significa un unanimismo di facciata; significa riuscire a raccogliere intorno ai problemi del territorio persone, forze giovani possibilmente, che condividano proposte e soluzioni anche indipendentemente dalle posizioni politiche. Se condividiamo che si debba fare la strada di collegamento fra Trivento e S.Biase ( è un esempio a caso, senza riferimenti specifici), non c'è bisogno di essere di destra o di sinistra, perché una strada non è né di destra, né di sinistra. Se vogliamo fare un vero progetto per la valorizzazione del centro storico, non importa se sei bianco, rosso o verde perché il centro storico non è un problema politico in senso stretto, è un problema di politica amministrativa. Occorre focalizzare bene le problematiche del territorio e fare delle scelte, perseguire degli obiettivi, fra i quali, per esempio, a mio giudizio, non ci può e non ci deve essere la centrale elettrica ad olio. Certo, un problema di ricambio, anche di persone, c'è sicuramente. Chi è stato "sul pezzo" per trent'anni, o riesce a conivolgere forze nuove, o propone cose estremamente concrete, oppure è bene che si dedichi ad altro. L'attuale amministrazione ha un compito molto difficile, questo è sicuro, però non può evitare il confronto sui problemi ed è bene che si faccia portatrice di proposte da discutere nelle sedi istituzionali ma anche in stretto rapporto con associazioni, comitati e con quanti ritengono di potere o volere dare il proprio contributo.
Giugno - 23 Maggio 2011 alle ore 9:10
Mazzei non è in grado di fare il sindaco; se vuole bene al paese deve solo dimettersi
maggio - 23 Maggio 2011 alle ore 8:15
mi farò chiamare maggio cari signori io penso che ora si deve smettere solo di criticare era cosa capita che alla provincia non andasse nessuno perche erano troppi candidati comunque a noi interessa le sorti del paese e per fare questo dobbiamo far ragionare l'amministrazione un po di piu con la gente, io vedo che questa amministrazione si stia dando da fare però non è presente in mezzo alla gente a spiegare tutti i problemi che ci sono sul comune e c'è ne sono tanti grazie alla vecchia amministrazione il sindaco mazzei sta dalle 8 del mattino a mezzanotte sul comune per rosolvere i problemi però noi cittadini invece di stargli vicini lo critichiamo se noi gli dimostriamo il nostro sostegno lui potrebbe anche cambiare atteggiamento cosa ne pensate rispondetemi grazie io penso che questa sia una amministrazione che vuole bene al paese
anonimo - 22 Maggio 2011 alle ore 21:34
Ci mancavano illusionisti a Trivento. Aprite gli occhi e sturate le orecchie: Svegliateviiiiiiiiiiiiiii
anonimo - 22 Maggio 2011 alle ore 19:30
Avete visto alcuni imprenditori(?) dopo il risultato elettorale di Corallo?Gli fanno schiera intorno tipo i gorilla di Berlusconi.Non lo ha capito nessuno che aspettano il tozzo di pane come i cani ai piedi del padrone.Auguro loro di acchiappare qualcosa altrimenti avranno venduto gratis la dignità.Inoltre si permettono di insegnare a me o ad altri come si fa politica,ignoranti come capre ....sanno leggere solo i numeri sui soldi
anonimo - 22 Maggio 2011 alle ore 19:17
ultime notizie... la sezione elettorale di Corallo resterà aperta e a disposizione dei giovani (ANCHE COME PUNTO DI RITROVO ) sta forse nascendo un nuovo circolo CULTURALE?...FRENA........tutto ciò fino a novembre....cosa vi fa pensare?
anonimo - 22 Maggio 2011 alle ore 16:29
Chi era il sindaco in quel periodo di otto anni? Grazie Gabriella.
grt - 19 Maggio 2011 alle ore 13:12
I debiti sono stati accumulati per realizzare qualcosa?

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7