Ultimi commenti

Daniele su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 9 Gennaio 2017 alle ore 1:7

Daniele su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 9 Gennaio 2017 alle ore 1:7

giuseppe sonsini su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 3 Gennaio 2017 alle ore 0:21

Trentino su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto l'8 Agosto 2016 alle ore 10:33

Luigi Pavone su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 15 Dicembre 2015 alle ore 17:58

Trentino su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 4 Ottobre 2015 alle ore 11:42

Unisciti alla community di TriventinaMente
Intervieni nelle discussioni. Scrivi un commento o suggerisci un articolo per contribuire a far sapere cosa ti piace e cosa invece vorresti cambiare di Trivento.

Registra la tua email per essere sempre aggiornato sulle discussioni della community

L'Editoriale

"Lo Sonar Pizzicando", il 13 Agosto alle 21.30 a Trivento



“Luoghi d’Arte e dello Spirito”
presenta

Lo Sonar Pizzicando
Musiche del ‘700 su strumenti originali

Concerto per Mandolino e Clavicembalo

Trivento, cortile del palazzo vescovile
13 Agosto 2015, 0re 21.30

Programma del concerto

Domenico Scarlatti (1685 - 1757)

Sonata K.81 in Mi Min. per mandolino e cembalo
Grave – Allegro – Grave – Allegro

Leone de Naples (? - ?)

Sonata V in Sol Min. per mandolino e b.c.
Larghetto – Allegretto – Variazioni con gusto

Michel Corrette (1709 - 1795)

Sonata IV op. 13 in Re Min.
Largo – Allegro – Adagio – Allegro

Domenico Scarlatti

Sonata K.208 in La Magg. per Cembalo
Adagio è Cantabbile (sic)

Sonata K.209 in La Magg. per Cembalo
Allegro

Giovan Battista Gervasio (1725-1785)

Sonata per Camera di mandolino e b.c. in Re Magg.
Allegro - Larghetto Grazioso – Allegro

Emanuele Barbella (1718 – 1777)

Sonata in Re Magg. per mandolino e b.c.
Largo - Allegro - Andantino alla Francese – Fugato

Domenico Scarlatti

Sonata K 91 in Sol Magg. per mandolino e cembalo
Grave – Allegro – Grave – Allegro

Gli Interpreti

Mauro Squillante, mandolinista, è considerato uno specialista negli strumenti antichi a plettro (mandolini e mandole, mandolone, colascioni, cetra), sul cui repertorio, organologia e prassi esecutiva conduce una costante attività di ricerca. Diplomato presso il conservatorio Pollini di Padova, ha approfondito i propri studi musicali con Hopkinson Smith e Crawford Young presso la Schola Cantorum Basilensis, Enrico Baiano, Federico Marincola, Emilia Fadini, Edoardo Eguez. Svolge una intensa attività concertistica in Italia ed all’estero esibendosi da solista, in duo col clavicembalista Raffaele Vrenna, in trio con l’arpista Mara Galassi e il soprano Marinella Pennicchi, e con gli ensemble Lirum li Tronc e Scherza l’Alma. Numerose le sue collaborazioni con orchestre ed ensemble di musica antica di livello internazionle come il Zefiro Ensemble di Alfredo Bernardini, i Freiburger Barok Orchestrer, la Venice Baroque Orchestra, la Cappella della Pietà dei Turchini, Arte dell’Arco, European Chamber Orchestra, Musica Perduta, Collegium Pro Musica; svolge inoltre la propria attività presso enti liici quali il Teatro S. Carlo, il Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro Petruzzelli di Bari, il Teatro Verdi di Salerno. Fra i Direttori d’orchestra con i quali si è pregiato di collaborare figurano fra gli altri Renè Jacobs, Andrea Marcon, Peter Maag, Louis Bacalov, Antonio Florio, Gabriele Ferro. Ha inciso per le case discografiche Stradivarius, Harmonia Mundi, opus 111, Brilliant, Tactus, Felmay - Dunya records, Bongiovanni, Niccolò, Oriente Musik, Vigiesse, Respect Records. Ha effettuato inoltre registrazioni radiofoniche per la RAI e le emittenti radiofoniche e televisive francesi e tedesche. Ha pubblicato per la casa editrice musicale Mnemes - Alfieri e Ranieri Publishing di Palermo e per la casa editrice Santabarbara. E' Presidente della Accademia Mandolinistica Napoletana, associazione riconosciuta per il proprio fondamentale apporto alla rinascita del mandolino a Napoli; direttore artistico dei Corsi estivi e del Festival mandolinistico che si svolgono annualmente ad Avigliano (PZ). Insegna Mandolino e strumenti a plettro storici nei Corsi di Musica Antica di Urbino organizzati dalla Fondazione Italiana per la Musica Antica. E' docente di mandolino presso il Conservatorio "Piccinni" di Bari e professore a contratto presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno.

Raffaele Vrenna, dopo aver conseguito il diploma di pianoforte col massimo dei voti, si specializza in Clavicembalo con Enrico Baiano presso il conservatorio “V. Bellini” di Palermo con il massimo dei voti e inoltre si laurea in Organo e Composizione organistica presso il conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara sotto la guida del M° Francesco Tasini, ottenendo la lode e la menzione. Si è inoltre perfezionato nel repertorio solistico con Christophe Rousset presso l’“Accademia Musicale Chigiana”, con Emilia Fadini a Milano e nella pratica del basso continuo con Jesper Christensen. Ha conseguito il Master Universitario in “Teoria e pratica della musica rinascimentale e barocca” presso l’università di Potenza. Nel Settembre 1996 fonda insieme con altri musicisti l’ensemble “Accademia di San Rocco, Venezia”, specializzata nell’esecuzione di musica antica su strumenti originali. Dalla collaborazione del gruppo con il noto organista Andrea Marcon, nasce nel 1998 l’“Orchestra Barocca di Venezia”, nella cui formazione i membri di “Accademia di San Rocco” ricoprono i ruoli di prime parti, suonando per le maggiori società concertistiche in Italia e all’Estero. Nel marzo del 2000 si trasferisce a Napoli dove inizia la collaborazione con il Centro di Musica Antica “Pietà de’Turchini”, presso il quale ha ricoperto l’incarico di coordinatore didattico dei corsi di musica antica ed ha partecipato al comitato scientifico per l’organizzazione di convegni di argomento musicologico. Con l’orchestra “Cappella della Pietà dè Turchini”, diretta dal M° Antonio Florio, ha partecipato in qualità di continuista ad importanti festival di musica antica in Italia e all' Estero. E’ continuista della “Cappella Musicale Theatina” e collabora con l’“Ensemble SeicentoNovecento” entrambe dirette dal M° Flavio Colusso. Inoltre in coppia con il mandolinista Mauro Squillante ripropone musiche per mandolino e cembalo di autori napoletani, tra cui Gervasio, Giuliani e D. Scarlatti, del quale è stato pubblicato un CD di sonate per mandolino e cembalo per STRADIVARIUS. Ha pubblicato per l’Alfieri e Ranieri Publishing – Palermo le sonate per mandolino e basso continuo di G. Giuliano, realizzandone la parte del basso continuo. Dal 2012 collabora stabilmente con l’ensemble Sans Souci, con cui si esibisce come solista e continuista: è prossima la pubblicazione con l’ensemble di un DVD con musiche di Vivaldi per l’etichetta TACTUS. Ha inoltre inciso per ARS, MR Classic, STRADIVARIUS e AMADEUS e registrato per la RAI e per la ORF. Dal 2004 è invitato come docente ai Corsi Internazionale di Musica Antica di Urbino organizzati dalla Fondazione Italiana per la Musica Antica. E’ stato professore a contratto di Basso Continuo presso il conservatorio “N. Piccinni” di Bari, e collabora come assistente al cembalo presso il conservaorio “G. Frescobaldi” di Ferrara.

Articolo letto N. 3613 volte

Pubblicato il 9 Agosto 2015

Scrivi un commento

Per scrivere un commento è necessario essere loggati!
Se non sei registrato registrati adesso

Login

La tua Email    


La tua password  



Hai dimenticato la password?
 

I commenti all'articolo


Nessun risultato trovato.