Ultimi commenti

Gigi su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 7 Dicembre 2023 alle ore 16:9

z-dane su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 27 Settembre 2021 alle ore 22:51

Alfieri Fiore su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 23 Febbraio 2021 alle ore 22:40

Zio franco su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 17 Febbraio 2021 alle ore 17:30

Zio franco su Trivento Live - Piazza Fontana
Scritto il 16 Febbraio 2021 alle ore 12:44

angelodercole su CENTENARIO DELLA NASCITA DEL PROFESSOR FAUSTO BRINDESI
Scritto il 15 Febbraio 2021 alle ore 15:43

Unisciti alla community di TriventinaMente
Intervieni nelle discussioni. Scrivi un commento o suggerisci un articolo per contribuire a far sapere cosa ti piace e cosa invece vorresti cambiare di Trivento.

Registra la tua email per essere sempre aggiornato sulle discussioni della community

L'Editoriale

Nuovo look per TRIVENTINAMENTE

Nuovo look per TRIVENTINAMENTE Questo sito nei prossimi giorni sarà sottoposto ad un importante restiling.

Sono graditi i suggerimenti.

Articolo letto N. 4189 volte

Pubblicato il 20 Gennaio 2011

Scrivi un commento

Per scrivere un commento è necessario essere loggati!
Se non sei registrato registrati adesso

Login

La tua Email    


La tua password  



Hai dimenticato la password?
 

I commenti all'articolo

N. 11 risultati trovati
Anonimo - 10 Febbraio 2011 alle ore 9:41
...............,,,,,,,,,,,,,,,,,,,;;;;;;;;;;;;;;;:.:.::::::::::::::::----------------___________ non è molto, ma, per la prossima volta, "l'anonimo" avrà di che servirsene. Buona giornata e buona scrittura a tutti
anonimo - 8 Febbraio 2011 alle ore 8:27
questo paese purtroppo non potrà mai crescere fin quanto ci sono politici che pensano solo ai propri interessi famigliari e danno fastidio anche a chi si sta impegnanto di fare qualcosa per risolvere i problema di questo paese di questi vecchi politici c'è solo un modo visto che siamo prossimi alle elezioni provinciali e regionali dobbiamo mantarli a casa cosi speriamo che capiscano che si devono togliere di mezzo ciao
Cimarosa - 7 Febbraio 2011 alle ore 19:59
Tutti gli interventi che ho letto fino ad adesso non sono lesivi della figura del sindaco, anzi dai commenti emerge un sindaco dalla parte delle gente, un sindaco che da tempo non si vedeva da queste parti, un sindaco che più di quello che sta facendo non può fare.
maurizio - 5 Febbraio 2011 alle ore 22:07
Capisco bene che il sindaco sia impegnato con tutti i problemi che ha. Devo dire che non lo invidio. Resta,però, il fatto che ampliare la discussione su questo sito non può che giovargli. Mi rendo conto che nelle cose che alcuni dicono, me compreso, c'è qualcosa di provocatorio. Ma è una provocazione positiva. Ben vengano i provocatori ( a livello intellettuale e polirtico, si intende); non possono che fare del bene in una realtà sonnolenta ed indifferente.Se ci mettiamo a fare polemiche di basso livello facciamo solo del male al paese. Se,invece, come io credo, almeno per quanto mi riguarda, lo stimolo è quello di essere, in qualche modo propositivi, diciamoci le cose come stanno. Questo benedetto e amato paese deve conoscere un azzeramento delle vecchie logiche politiche. Chi amministra deve sapere che , se critiche vengono fatte, queste sono rivolte esclusivamente a fa sì che si cambi registro, che ci sono problemi che vanno affrontati, che bisogna darsi una strategia, che bisogna capire quali sono gli obiettivi su cui puntare. Insomma potrebbe essere un bel momento di confronto positivo da non perdere in cui si parla delle cose vere indipendentemete dagli schieramenti politici.
anonimo - 5 Febbraio 2011 alle ore 8:32
il sindaco mazzei sta notte e giorno sul comune per cercare di rimetterlo in sesto ma alcuni membri della maggioranza pensano solo ai propri interessi e mettono solo il bastone tra le ruote perche nella loro vita hanno vissuto solo di regalini perchà non sono in grado di camminare con le loro gambe ma in questo momento il comune di trivento ha bisogno dell'aiuto di tutti se vogliamo che si ripranda anche l'opposizione dovrebbe dare una mano scusatemi se non mi sono espresso bene vi saluto e auguro al sindaco e più di qualche assessore e consigliere non tutti buon lavoro ciaoo
Angelo - 31 Gennaio 2011 alle ore 19:55
Ho letto gli articoli di Filippo e Amleto datati il 26. 10. 2010........bravissimi.....avete azzeccato(alla Di Pietro) il problema..a Trivento si fa molto senza pensare...."se si fa e non si pensa,,,si fanno solo disastri"....questa affermazione di ottobre si adatta moltissimo alla situazione che si stà delineando in questi giorni: migliaia di accertamenti Tarsu effettuati solo su i dati catastali; da un soggetto non presente sul territorio e che sicuramente intascherà una percentuale sul numero degli utenti scovati. Mi sono andato a leggere la 507/93 legge che istituisce la Tarsu e individua anche le esclusioni (soffitte al di sotto di 1.50 di h. cantine ecc...conviene leggerla ...la legge...) ho letto vari forum che parlano del problema, articoli del sole 24 ore e di altri autorevoli giornali....Bene...tutti affrontano il problema dalla parte del cittadino....A Trivento per una inadempienza dell'AMMINISTRAZIONE Comunale...che si fa?.... Non si discute della "Questione", si fanno pagare gli arretrati con le sanzioni, ma non si controlla nemmeno di come sono stati effettuati gli accertamenti in questione. Da testimonianze raccolte, gli accertamenti inviati sono fittizi e non corrispondono alla realtà costringendo il cittadino a dimostrare il contrario di quello che viene accertato senza verifica e non tenendo conto anche delle raccomandazioni delle vigenti leggi...Forse è il caso di rivolgersi a qualche associazione dei consumatori e chiedere anche i danni morali....che ne dite? E qualche amministratore non mi risponda che la colpa e di chi c'era prima...chiunque esso sia forse deve cominciare a pensare che il CITTADINO ha sempre come riferimento un'Amministrazione buona o cattiva che sia....
maurizio - 28 Gennaio 2011 alle ore 15:35
In effetti, riprendendo quanto hanno già detto altri come Angelo e Americo, mi pare che uno dei limiti del sito sia quello che, di fronte alla proposizione di problemi (centro storico, Centrale, per quanto mi riguarda) poi nessuno interviene per dare delucidazioni. Il problema, penso, derivi dal fatto che nessuno è realmente "tenuto" a fornire i chiarimenti richiesti. Sarebbe, a mio giudizio, il caso che qualcuno si scomodasse a farlo, ma poiché non può essere preteso istituzionalmente, la cosa viene rimandata alla sensibilità delle persone. Nei casi citati,però, c'erano un articolo del sindaco sul centro storico e una dichiarazione dell'assessore Vasile sulla centrale.Sarebbe,quindi, opportuno secondo me (ma l'opportunità è un parametro soggettivo) che anche su questo sito si trovassero le risposte richieste anche se non siamo in Consiglio Comunale o in altra sede istituzionale.
Angelo - 25 Gennaio 2011 alle ore 20:14
Il sito si stava animando. Non capisco perchè si è deciso di cambiare pagina.....Comunque mi devo ricredere.....evidentemente c'è ancora qualcuno che davanti a problemi che coinvolgono tutta la comunità ha qualcosa da dire. Non capisco coloro che, da ben pensanti, vogliono sempre farti apparire come inadempiente in qualche cosa senza rendersi conto che i primi ad agire dovrebbero essere loro stessi. Vien da chiedermi: - Perchè io e non tu? A proposito della "centrale" concordo con quello che dice Maurizio e non mi accontento di quel "VIGILEREMO" dell'assessore competente...bisogna agire, prendere posizioni precise. Mi aspetto sempre quelle assemblee dove l'amministrazione dica in modo molto chiaro alla cittadinanza: - Noi siamo contro la centrale e deliberiamo in tal senso - . In quanto ai depositi ferrosi, se è vero come è vero(alla Di Pietro) che il problema esiste non vedo perchè il cittadino si dovrebbe sostituire all'Amministrazione o alle forze dell'ordine........
maria mastroiacovo - 22 Gennaio 2011 alle ore 0:18
Nel nostro bel paese ci sono bellissime persone, propongo loro di uscire fuori, di iniziare a parlare perchè hanno molto da dire e da dare. E' ora che la parte sana di questa comunità predomini su quelli che hanno scambiato il bene comune per il bene proprio e non hanno più a cuore la crescita di questo paese. Un saluto al Maestro Iavicoli con la speranza che presto possa tornare nella "Citta di Trivento".
Angiolino Iavicoli - 21 Gennaio 2011 alle ore 19:07
Propongo uno spazio dedicato alla cultura. Tutto cio' che riguarda la storia di Trivento: ricerche, documenti, foto,libri, scrittori, poeti antichi e moderni, luoghi dove effettuare ricerche. Segnalazioni di iniziative culturali e di tutto cio' che succede a Trivento. Chiedo troppo? Non credo. Perche' tante persone anche quelle che abitano in paese, non sempre sanno cio' che avviene intorno a loro. Sarebbe inoltre un mezzo utilissimo per chi abita fuori Trivento in citta' e paesi d'Italia o all'estero. Sarebbe " La Voce di Trivento" che, attraverso il sito guarda ai suoi figli lontani Sarebbe molto interessante ascoltare apertamente la voce della Chiesa e del Comune senza nascondersi dietro l'anonimato o dietro sigle. Per esempio io condivido molte cose dette da un certo don A.S. Perche', ci si nasconde dietro sigle? Cosa ha da perdere un prete se scrive per intero il proprio nome e cognome? Io ho condiviso molte critiche ed idee per cambiare o tentare di cambiare qualcosa in paese,pero' cio'' credo si possa proporre con umilta', senza saccenteria e superbia. Sicuramente con molta educazione e senza offendersi se la propria opinione sembra non venga presa in considerazione.Io sono lontano e posso fare poco, pero,' chi e' sul posto faccia la propria parte, incominciando dalle istituzioni e poi dalla persona piu' modesta al piu' grande. Ognuno metta il suo contributo umano ed il resto cioe' i frutti verranno da se'. Con Pazienza, fede e perseveranza. Anche con la critica, ma quella benevola e costruttiva . Sono parole che mi sono scaturite dal cuore, perdonatemi se in qualche parte suggerendo ho criticato. Bisogna credere nell'uomo!! Trivento ha uomini di valore, lasciamoli emergere e con l'aiuto di Dio qualcosa cambiera". Un saluto dalla Romania alla mia Trivento ed in particolare al campanile della cattedrale.
Anonimo - 21 Gennaio 2011 alle ore 15:50
.... articolo letto 78 volte e nessuna proposta! Gulp